Home Lavori Lavori Pubblici Palazzo Milo

Palazzo Milo




(in Restauri)

Trapani

Uffici Soprintendenza Beni Culturali

Progetto: S.P. Bulgarella Costruzioni
Prof. Arch. Filippo Terranova, Arch. Nicolò La Sala

Palazzo Milo - Trapani Palazzo Milo - Trapani Palazzo Milo - Trapani Palazzo Milo - Trapani Palazzo Milo - Trapani

La costruzione di questo pregiato edificio, appartenente in origine alla famiglia Saura, risale alla fine del sec. XVII; alla fine del secolo successivo il palazzo fu acquistato dalla famiglia della baronessa Milo, da cui l’attuale denominazione.

Testimone dell’assetto urbanistico settecentesco che vedeva la “Rua Nova”, l’attuale via Garibaldi, su cui si apre, come luogo privilegiato per l’edificazione di palazzi residenziali, in contrapposizione con la “Rua Grande”, oggi Corso Vittorio, caratterizzantesi come asse commerciale, Palazzo Milo rappresenta in modo magistrale l’architettura del tempo: la grande profusione di elementi decorativi ed ornamenti, derivante dall’attenzione tutta barocca alla componente scenografica urbana, si esplica in tutta la sua enfasi nell’elemento forte portale-balcone tipico delle dimore costruite o modificate in quel periodo.

Sul prospetto, decorato alla base da bugne longitudinali e liscio sul piano superiore, spicca, infatti, il portale settecentesco in legno scolpito di mossa e doviziosa decorazione, collegato con la balaustra del balcone centrale, anch’esso fantasiosamente decorato con festoni, testine, volute, puttini e completato da un timpano spezzato intramezzato dallo stemma di famiglia. All’interno, il loggiato, su due ordini, ha tetti con volte a crociera, interamente affrescati nella zona di accesso al piano nobile e decorazioni di grande pregio che esaltano l’architettura della corte interna. Su quest’ultima, si aprono i vani di quelle che furono le stalle, coperte con volte a crociera e a botte. Fanno ala al complesso centrale, dal lato destro, al primo piano, due balconi collegati da un’unica balaustra e, dal lato sinistro, tre balconi dello stesso tipo, tutti coronati da timpani spezzati. Di particolare interesse è il salone di rappresentanza, abbellito da decorazioni umbertine e caratterizzato da una zona soppalcata dedicata alla musica.

Il progetto di restauro, che ha previsto anche la ripresa degli affreschi originali, ha fatto sì che l’edificio riacquistasse funzionalità, consentendone la fruizione pubblica quale sede della Soprintendenza ai Beni Culturali e Ambientali di Trapani, e, al contempo, salvaguardandone il valore.

BULGARELLA COSTRUZIONI P.I. 02062720814 | Trattamento dati personali - Cookie Devitalia